Vetri e infissi per un perfetto isolamento

+ 28
+ 28




Come “restringere” le bollette puntando sulla qualità dei materiali
Negli ultimi anni si assiste ad una crescente attenzione, nel campo dell'edilizia, per la qualità dei materiali costruttivi, volti a contenere al massimo le spese energetiche e a ridurre l'impatto ambientale dell'edificio. Per una casa davvero a prova di bolletta, l'accuratezza nella scelta dei materiali non deve riguardare solamente la struttura principale dell'edificio, ma anche gli elememnti spesso considerati secondari, ovverto gli infissi e i serramenti.

Da questi, infatti, dipende gran parte della dispersione energetica che incide negativamente sui consumi. Se l'estetica è importante, ancor più lo è l'efficienza degli elementi che si decide di installare per la propria abitazione: uno dei primi criteri è il materiale, che può incidere sullo stato di conservazione a lungo termine e sulle necessità di manutenzione che possono presentarsi con il passare del tempo. Tra le tipologie di infissi più diffuse viè il legno, che unisce all'eleganza estetica anche un ridotto impatto ambientale. Si tratta, però, proprio in quanto materiale naturale, di un elemento che deve essere accuratamente trattato per garantire la massima resistenza all'azione aggressiva degli agenti atmosferici. Per un prodotto con ancor meno necessità di manutenzione, è invece possibile affidarsi all'alluminio, elegante e altamente resistente. Buoni infissi devono inoltre accompagnarsi a doppi o tripli vetri, realizzati magari con gas di riempimento o dotati di rivestimenti riflettenti, per una ancor più elevata efficienza e per ridurre al minimo sia la dispersione energetica, sia l'eventuale inquinamento acustico sia verso l'interno sia verso l'esterno.

A queste accortezze si accompagnano, solitamente, anche persiane che possano garantire una ulteriore barriera isolante e fornire una protezione contro i climi più rigidi del periodo invernale o le temperature estive più elevate. Elementi molto diffusi nelle abitazioni anche più datate, le persiane fino ad oggi sono state realizzate prevalentemente in lengo. Stanno prendendo sempre più piede, tuttavia, modelli alternativi realizzati in pvc.

Tra i vantaggi offerti da questo materiale sintetico vi sono la leggerezza e la resistenza all'esposizione continua agli agenti atmosferici: le persiane in pvc praticamente non necessitano di manutenzione, se si escludono le consuete operazioni di pulizia. In grado di mantenersi in ottimo stato per anni, le persiane in pvc costituiscono un ottimo elemento isolante e possono completare la barriera costituita da vetri ed infissi che permettono all'abitazione di ridurre i consumi contrastando in maniera significativa la dispersione energetica. Per unire risparmio energetico e sicurezza, alla qualità degli infissi è possibiile aggiungere la sicurezza e l'isolamento offerti da porte blindate, che a seconda della classe di appartenenza possono offrire protezione contro i più aggressivi tentativi di forzatura.

Segnala questo articolo su


Commenti (0)Add Comment

Scrivi commento
piccolo | grande

security code
Scrivi i caratteri mostrati


busy