Mercoledi 20 Ago

Il mito di Totò rivive al San Domenico

+ 17
+ 14




Appuntamento martedì 9 marzo con Francesco Paolantoni
Per la stagione di prosa, venerdì 9 marzo alle ore 21 al teatro San Domenico di Crema, Francesco Paolantoni e Giovanni Esposito presentano “Compagnia Totò” sul testo originale di Yasmina Reza, per la regia di Giancarlo Sepe. In memoria di Totò, il più grande attore comico italiano, coi suoi vezzi, le sue mimiche, le poesie, le canzonette, i lazzi… E’ morto nel lontano 1967, ma il suo ricordo è ancora fortissimo e i più di centro film che ha girato si incaricano di presentarlo ancora a chi lo ha amato in vita e alle nuove generazioni. Imparò subito a guardare le miserie del mondo, della povertà e le pativa facendole rivivere attraverso la sua decantazione d’attore: fatta di sguardi affamati, occhi concupiscenti, racconti accentati dalle mani e virgolettati dal movimento della fronte. Nel 1922 lascia Napoli dopo un insuccesso e raggiunge Roma, dove debutta con successo. Nel ’26 calca i palcoscenici della rivista e dal 1933 al 1940, gira l’Italia con la sua compagnia. Ecco l’attore necessario, quello senza il quale non avremmo capito la miseria, la ribellione, l’umanità e il riscatto della povera gente. Morto Totò, ci siamo inventati dei surrogati: c’è tutto un popolo che lo cerca ancora, ostinatamente, ma non lo trova e lo reinventa dando ad ogni mariuolo o ad ogni sofferente un po’ della sua vitalità. Lo spettacolo di Giancarlo Sepe lo vuole far rivivere per quanto possibile, nel suo atto d’amore che è divertire la gente.

di Tiziano Guerini

Segnala questo articolo su


Commenti (0)Add Comment

Scrivi commento
piccolo | grande

security code
Scrivi i caratteri mostrati


busy