Postino a domicilio, ora le bollette si pagano da casa

+ 11
+ 15




Attivo il servizio Posteitaliane per te, con servizi postali gratuiti per tutto il 2012
Basta con le lunghe file agli sportelli per pagare le bollette o inviare buste e pacchi: il postino arriva ora direttamente a casa, grazie al servizio "Posteitaliane per te", in fase di lancio e attivo inizialmente in tutti i capoluoghi di provincia e nei comuni con più di 30.000 abitanti, ma prossimamente da estendere anche a tutti gli altri comuni italiani. Per la prima volta in Italia è possibile prenotare la visita a domicilio di uno dei 6.500 postini attualmente presenti sul territorio nazionale muniti di palmare, Pos e stampante per effettuare, direttamente da casa su richiesta del cliente, il pagamento di bollettini a codice bidimensionale (tra i quali rientrano quelli delle principali utenze energetiche), inviare pacchi e corrispondenza fino a 2 o 5 kg, a seconda delle modalità di spedizione. Il tutto senza doversi muovere da casa. 


E’ inoltre prevista l’attivazione dei servizi di consegna personalizzata e l’acquisto dei prodotti a catalogo Posteshop, che verranno consegnati entro otto giorni lavorativi dall'ordine, effettuare ricariche telefoniche e ricariche di carta Postepay. La carta Sim Postemobile potrà essere ordinata e ricevuta direttamente a casa dal cliente che effettuerà l'ordine presso il servizio clienti Postemobile. I pagamenti non potranno però essere effettuati in contanti, ma solamente tramite carta di credito dei circuiti internazionali maestro e Visa electron, Postamat e Postepay. Un servizio innovativo, particolarmente utile sia per i privati sia per le aziende, che per tutto il 2012, nella fase di lancio e sperimentazione, verrà fornito gratuitamente: i clienti dovranno corrispondere solamente il costo del servizio richiesto, nelle stesse modalità previste dai servizi allo sportello, mentre a partire dal 2013 per chi usufruirà dei servizi postali a domicilio verrà effettuato un addebito a consegna avvenuta, le cui cifre sono ancora da stabilire. Obiettivo primario del servizio è quello di ridurre le code agli sportelli e rendere più agevole lo svolgimento delle differenti operazioni richieste quotidianamente dai cittadini; sono in fase di elaborazione anche l'aggiunta di ulteriori servizi a valenza sociale da aggiungere all'elenco di quelli già disponibili e attivi, quali la possibilità di pagare i ticket sanitari e le pratiche amministrative, grazie all'accordo recentemente raggiunto, dopo lunghe trattative, con l'associazione Federfarma. Con il postino telematico, Poste Italiane ha aperto una fase di ulteriore evoluzione e semplificazione del servizio che fa sempre più leva sull’adozione della tecnologia per rendere più rapido ed efficiente il lavoro degli addetti al recapito e facilitare la fruizione dei diversi servizi a favore del cittadino.

L'iniziativa si rivela a particolare vantaggio anche delle aziende, grazie alla possibilità di concordare modalità di abbonamento per la regolare spedizione di pacchi e corrispondenza. Il cliente può infatti concordare con il portalettere, munito di palmare, l’impostazione occasionale o periodica di quantitativi definiti di posta ordinaria o registrata utilizzando le offerte disponibili. In ogni caso, sia per le aziende che per i privati vi è la possibilità di concordare direttamente con l'azienda giorno e ora dell'incontro con il postino a domicilio, per la totale praticità e comodità del cittadino. Il giorno successivo alla spedizione il postino consegnerà al cliente la ricevuta della corrispondenza effettuata. Inoltre, la tradizionale cartolina gialla che viene solitamente utilizzata per avvisare il destinatario del tentato recapito di una lettera raccomandata è stata sostituita dall’avviso stampato direttamente dal portalettere e lasciato in cassetta in sua assenza, con tutte le informazioni necessarie per il ritiro. Per la gestione dei servizi, i postini a domicilio si appoggeranno alla piattaforma di Poste Italiane Infomobility, una soluzione per la gestione e l’informatizzazione di grandi network di dipendenti in mobilità, integrata con i servizi distintivi dell’offerta PosteMobile, creata nel 2007 e attiva nel settore della telefonia mobile. Grazie all’utilizzo di palmari basati sulla tecnologia di Infomobility i portalettere assumono le caratteristiche di un “piccolo ufficio postale mobile” in grado di offrire a domicilio una vasta gamma di servizi postali e finanziari, confermando il ruolo di maggiore workforce in mobilità operante sul territorio nazionale e snellendone le operazioni, a tutto vantaggio anche dell'agilità agli sportelli, che continueranno comunque a svolgere le regolari mansioni.

Le novità, per quanto riguarda Poste Italiane, non finiscono qui: per contrastare la crisi della corrispondenza il gruppo ha stipulato un importante contratto con Amazon, azienda leader nel settore dell'e-commerce internazionale. Sarà dunque Poste Italiane ad occuparsi della gestione delle spedizioni su tutto il territorio italiano. Il prezzo della spedizione resterà invariato rispetto alle tariffe applicate da Amazon, con in più la possibilità di pagare con carta di credito al momento dell’effettiva consegna. E se si vorrà rimandare indietro la merce lo si potrà fare subito, senza costi aggiuntivi. A ciò si aggiunge l'accordo che è stato stipulato con Federfarma, per la consegna a domicilio dei farmaci ospedalieri. Ancora da definire, invece, le modalità di stipula fuori sede di servizi finanziari: la normativa prevede ancora, infatti, la stipula e l'apposizione della firma presso gli uffici postali. La soluzione tecnica che verrà messa a disposizione delle imprese associate prevede oltre ai servizi di firma digitale, dematerializzazione della corrispondenza, fatturazione elettronica, archiviazione elettronica e conservazione sostitutiva dei documenti cartacei e gestione degli archivi, anche un sistema specifico per l’archiviazione dei documenti delle sperimentazioni cliniche.

di Martina Bugno

Segnala questo articolo su


Commenti (0)Add Comment

Scrivi commento
piccolo | grande

security code
Scrivi i caratteri mostrati


busy