Birrificio inaugurato a Cremona

+ 35
+ 32


Chi ha voglia di fare impresa si mette, come si diceva una volta, "le gambe in spalla", e si da da fare. Certo non è tutto rose e fiori, su questo non vi sono dubbi di sorta, tuttavia, quando si hanno le idee chiare e spirito d'iniziativa, le possibilità si schiudono. E di giovani che hanno voglia di fare, fortunatamente, ce ne sono ancora diversi, come quelli che hanno inaugurato il nuovo birrificio a Cremona, una realtà che da tempo mancava sul territorio e che promette nuove occupazioni. 

Il locale è stato inaugurato lo scorso 7 ottobre. Ricavato nell'edificio dello storico dopolavoro ferroviario situato in via Bergamo, il birrificio si chiama "Fabbrica di Pedavena". Presente alla cerimonia anche il sindaco che si è dichiarato molto fiducioso nelle opportunità che il nuovo locale potrà dare ai giovani della zona. Certo, in un momento economico come quello attuale, in cui la tendenza è quella che vede le serrande abbassarsi piuttosto che aprire, ci vuole una certa dose di coraggio a tentare la sorte, ma è anche vero che se non ci si prova a tirarla su questa economia italiana, non si potrà mai vedere la fine di questa lunga crisi.

Quindi cosa occorre per fare quello che è stato fatto a Cremona? Forse un pizzico di incoscienza, quanto basta per avere il coraggio di osare, ma poi servono tanta caparbietà, la capacità di non buttarsi giù nel momento un cui i risultati dovessero tardare ad arrivare, perché non sempre tutto funziona fin da subito, e tanta voglia di mettersi in gioco, di dimostrare quanto si vale e che ce la si può fare. Ovviamente non basta l'entusiasmo. Dal lato pratico occorre un capitale, per cui o si sfruttano le opportunità che danno le regioni o si valutano finanziamenti su siti come Prestiti Personali Esperto Prestiti dove si mettono a confronto diverse opportunità in base alle proprie necessità.

Da questo primo passo ci si sposta poi su quella che può essere una valutazione consapevole del proprio territorio, delle esigenze pratiche e delle opportunità, in base a questo si decide quale strada perseguire e come procedere secondo una pianificazione che va fatta a priori, sebbene passibile di modifiche.

Segnala questo articolo su