Rivoluzione nella viabilità: area pedonale più ampia e nuove Ztl

+ 29
+ 30


Per il 2016 la pedonalizzazione di corso Garibaldi potrebbe spingersi fino al Cittanova.
La prima fase sperimentale del cambio della viabilità parte in questi giorni, da sabato 18 luglio, con il nuovo progetto di rigenerazione urbana. Il Piano della sosta dovrà comunque passare dal Consiglio comunale per l'approvazione definitiva. Il piano dovrebbe andare a regime nel 2016. Questo Piano considera la viabilità del centro storico nel suo complesso: dall'estensione della pedonalizzazione e della Ztl, alla chiusura di quest'ultima negli orari diurni anziché in quelli serali.. E ancora, la revisione dei parcheggi (più parcheggi ai residenti, più parcheggi a rotazione a favore del commercio e più parcheggi per disabili) e dei permessi, nonché sostanziali modifiche al trasporto pubblico. L'ampliamento dell'area pedonale è uno degli aspetti salienti del piano. Questo passaggio riguarderà, nella fase sperimentale, largo Boccaccino, corso Mazzini e via San Tomaso; quando invece andrà a regime, la pedonalizzazione verrà estesa anche alle vie Gramsci, Capitano del Popolo, Lanaioli, Sicardo (in fase di valutazione anche via Guarneri del Gesù, via Cavallotti e corso Campi). Veniamo ora alla zona a traffico limitato. Fin dalla sperimentazione, verrà posizionato un nuovo varco in corso Garibaldi, e si valuterà di attivare i varchi di piazza Roma e via Verdi in fascia diurna: centro storico inaccessibile alle auto, quindi, durante tutta la giornata, con apertura solo serale. Nel 2016, con il piano a regime, l'area a traffico limitato dovrebbe estendersi, comprendendo anche un pezzo di corso Vittorio Emanuele (fino all'incrocio con via Ala Ponzone) e il tratto di corso Garibaldi fino al Cittanova. In tutte le aree a traffico limitato viene confermato il limite dei 30 km orari, mentre con la messa a regime del Piano verranno individuati provvedimenti specifici per strade scolastiche ed istituzionali. Anche sui permessi e sulla sosta si cambia: verranno previsti nuovi stalli per residenti nella ztl della zona A, mentre nelle aree immediatamente adiacenti verranno realizzati parcheggi a strisce blu e verranno invece eliminati alcuni stalli a tariffa agevolata. Andando a regime, verranno rivisti i permessi per i residenti: verrà eliminata la tariffa agevolata, sostituita da una tessera a scalare con tariffa oraria agevolata o abbonamenti mensili e annuali. Nel frattempo verrà introdotto un sistema smart di pagamento della sosta. Per quanto riguarda la mobilità ciclabile si prevede di proseguire con l'approvazione del Biciplan e la progettazione di nuove piste ciclabili, che dovrebbero iniziare a vedere la luce già dal 2016.

dalla redazione de Il Piccolo

Segnala questo articolo su