Scandolara - Un depuratore più ampio e moderno

+ 24
+ 21


L’assessore di Scandolara Zapponi annuncia l’intenzione di sistemare il trattamento delle acque reflue.
L'Amministrazione Comunale di Scandolara Ravara, attraverso l’Unione Municipia, nell’ambito di un piano di adeguamento alla normativa vigente e di risistemazione funzionale della rete fognaria dell’intero comune, ha deciso di affrontare in maniera radicale la problematica della depurazione delle acque reflue provenienti dal centro abitato, con riguardo anche ai reflui che tra breve inizieranno ad affluire dal vicino comune di San Martino del Lago. I lavori si concentreranno su due fronti: da una parte l’adeguamento dei sistemi di pompaggio e dall’altra l’ampliamento del depuratore comunale. Per quanto riguarda i pompaggi, oltre all’adeguamento delle portate, l’obiettivo sarà quello di minimizzare i costi di esercizio, sostituendo le pompe delle acque reflue di via Madonnina e di via Roma ed utilizzando sistemi tecnologicamente avanzati che consentiranno di ottimizzare i consumi energetici. Per quanto riguarda il depuratore il quadro di condizioni verrà modificato aumentando la potenzialità nominale dell’impianto ed adeguandolo ad un numero di abitanti pari a 2.100. Nel nuovo impianto di depurazione, saranno utilizzate tecnologie per la depurazione completa di acque reflue urbane basate su processi biologici a fanghi attivi con colonie sospese. In questo modo l’impianto garantirà un effluente rispondente ai requisiti qualitativi previsti dalla Normativa per lo scarico in acque superficiali e assicurerà un adeguato trattamento anche delle acque piovane. Il progetto attua soluzioni impiantistiche e costruttive in grado di sfruttare i volumi dei manufatti dell’impianto esistente, opportunamente adeguati, che consentiranno in tal modo di trattare i liquami anche durante l’esecuzione dei lavori. Nell’ottica della trasparenza che l’attuale Amministrazione intende perseguire nei confronti dei cittadini, l’assessore ai Lavori Pubblici Riccardo Zapponi ha reso nota anche la spesa complessiva del progetto che ammonta a 347 mila euro per il depuratore e 96 mila euro per le stazioni di pompaggio.

dalla redazione de Il Piccolo

Segnala questo articolo su