Il nuovo Pergo cerca rinforzi in Lega Pro

+ 16
+ 9




Il presidente Massimiliano Marinelli, il deus ex machina (persona splendida) Cesare Fogliazza, il consigliere regionale Agostino Alloni, Luca Ferla, Damiano Rey e soci, lontano da occhi indiscreti lavorano sodo per alimentare i sogni di gloria della Pergolettese. Sul rettangolo verde (eufemisticamente parlando...) del Poli-sportivo Bertolotti, nei prossimi giorni sotto la supervisione dell’allenatore Roberto Venturato, del suo vice Marco Lucchi Tuelli (trainer emergente) e dello staff tecnico, la rosa gialloblu inizierà la preparazione in vista dell’imminente e impegnativo campionato nazionale dilettanti, torneo che (ennesima ipocrisia italica) di dilettantistico ormai ha soltanto l’anacronistica denominazione. Fogliazza, cuore, cervello, muscoli e tanto altro del nuovo team cittadino, sta portando avanti un lavoro egregio: ricostruire un club non è impresa facile, ma l’ex patron del Pizzighettone (scelta dolorosa, di testa, ma, considerati i tempi, ahimè inevitabile, quella di chiudere la compagine rivierasca, ndr) conosce bene la materia e sa il fatto suo. A proposito, nei giorni scorsi, lo stesso Fogliazza, l’ex presidentissimo “canarino” (nella sua avventura calcistica cremasca, di stonato c’è stato soltanto l’addio) Stefano Bergamelli, il ragionier Mario Macalli e il consigliere regionale Agostino Alloni, in stretta sinergia col curatore fallimentare (professionista serio), a mantenere la Lega Pro in terra cremasca ci hanno provato, ma la grave situazione finanziaria ereditata ha scoraggiato qualsiasi tentativo di ripartire nel football professionistico. Quello che conta però adesso è ripartire in quarta, ricominciare a correre senza guardare indietro: la strada da percorrere, infatti, è in salita, ma è proiettata in avanti (e l’asse con la Cremonese, nel lungo periodo magari riserverà sorprese interessanti, ndr). Fogliazza, Marinelli, Francesco Barbaglio e soci meritano applausi e gratitudine: senza il loro intervento, la geografia calcistica degna di tale nome, in questo mese di luglio non ospiterebbe più il Pergo nella sua galassia. Per carità, nessuna polemica, ma le precedenti dirigenze sono state accolte in pompa magna al loro arrivo a Crema, il nuovo management merita altrettanto.       
NEWS DI MERCATO Fra gli obiettivi della neonata società gialloblu ci sono alcuni giocatori di Lega Pro come la punta Fausto Ferrari (del Lumezzane), il difensore Alfonso Caruso del Mantova) e gli ex del Montichiari, Alessandro Bertazzoli, Leonardo Muchetti e Marco Filippini.

di Stefano Mauri

Segnala questo articolo su


Commenti (2)Add Comment
0
come al solito...
scritto da alexander, luglio 21, 2012
Non cambia nulla a Crema, il nuovo proprietario vien accolto in pompa magna com è sempre stato negli ultimi anni. La poitica schierata in prima linea a dare appoggio incondzionato, in cambio di adeguato ritorno mediatico, con soldi veri a fondo perduto, impianti in uso esclusivo e convenzione all'uso pure quella onerosa per la collettività e, come se non bastasse selezione e indirizzo al privato di turno di sponsorizzazioni che sono comunque sottratte all'uso pubblico.
0
come sempre
scritto da al, luglio 21, 2012
in questo calcio povero anzi poverissimo di questi ultimi anni si ripetono i soliti schemi triti e riitriti. Dirigenti e addirittura Presidenti che si siedono in consiglio d'amministrazione solo perchè portano nella rosa della prima squadra il pargoletto, che sarà titolare inamovbile. Ma per piacere...

Scrivi commento
piccolo | grande

security code
Scrivi i caratteri mostrati


busy