Vanoli Basket, l’iscrizione è certa

+ 14
+ 12




La lunga estate delle incertezze sul futuro del basket cremonese ai massimi livelli non si è chiusa con un responso definitivo, dopo la riunione mista (politici, probabili sponsor, dirigenza della Vanoli Basket). Ma un dato confortante è emerso: l’iscrizione al campionato si farà! Tutto definito dunque? Purtroppo non ancora. A quanto pare sono parecchie le cose da certificare e mettere “nero su bianco”. Le nostre sono informazioni non ancora ufficiali, raccolte qua e là che troveranno maggiori chiarimenti in un comunicato ufficiale che la dirigenza deve ancora redigere. Accogliamo positivamente il fatto che la società abbia deciso per l’iscrizione al prossimo campionato di Lega A e tifiamo perché tutto si concluda nel migliore dei modi. Cremona sportiva non aspetta altro! A “carte scoperte” si potrebbero fare mille considerazioni, che invece rimandiamo a quando si conosceranno difficoltà e tempistiche, se ce ne sarà la necessità. Fondamentalmente agli appassionati, e noi cerchiamo di dar loro voce, importa che al PalaRadi si continui ad andare, magari ancor più numerosi di prima a sostenere un gruppo di dirigenti, tecnici ed atleti che abbiano in cuor loro la stessa passione che hanno mostrato sin qui. Ai cremonesi, poi, deve essere motivo di orgoglio avere una squadra nella massima serie che porta alto il nome della nostra provincia. Se ci è consentito aggiungere una considerazione positiva, guardando ai primi movimenti di mercato, diciamo che gli uomini più in vista del nostro roster non hanno preso altre strade, nemmeno il coach Attilio Caja, che di richieste ne ha avute certamente, il che ci consente di coltivare la pianticella dell’ottimismo.

di Giovanni Zagni


MERCATO Così come la Vanoli Basket, anche Treviso pare aver risolto i propri problemi economici, dopo l’uscita di scena del marchio Benetton. Nei giorni scorsi è avvenuto, infatti, il passaggio del diritto sportivo da Verde Sport al Consorzio Universo Treviso, che dovrebbe garantire la sopravvivenza della società veneta. Intanto entra nel vivo il marcato, con l’Olimpia Milano scatenata. Il team allenato dal confermato Sergio Scariolo, ha ingaggiato l’ala Richard Hendrix (in arrivo dal Maccabi Tel Aviv, il pivot David Chiotti, reduce da una buona stagione a Casale Monferrato, il forte Keith Langford (anche lui prelevato dal Maccabi Tel Aviv) e l’ex azzurro Gian-luca Basile (ex Cantù). Milano ha poi rinnovato il contratto a Malik Hairston. Siena ha risposto prelevando da Pesaro l’azzurro Daniel Hackett, pezzo pregiato del mercato italiano. Cantù, infine, ha strappato sempre a Pesaro (che si è parecchio indebolita) Marco Cusin, ex pivot della Vanoli Cremona.

Segnala questo articolo su


Commenti (0)Add Comment

Scrivi commento
piccolo | grande

security code
Scrivi i caratteri mostrati


busy